neeon
domenica 16, 2024

Progetti e bilanci delle imprese

  • domenica 16, 2024
  • Via Martiri Fosse Ardeatine, 3, Velletri
neeon
Progetti e bilanci delle imprese
Ambiente

22 Aprile: Giornata dedicata al nostro pianeta

post-img

In Italia eventi e manifestazioni per celebrare la Giornata istituita dalle Nazioni Unite

Roma - 22 aprile 2024 _ Anche in Italia oggi si celebra la Giornata della Terra. 

Le associazioni ecologiste si sono impegnate ad organizzare un gran numero di eventi, che sono iniziati già dal 18 aprile e si concludono oggi. 

L'appuntamento più rilevante è il Villaggio per la Terra, che si tiene a Roma a Villa Borghese, tra la Terrazza del Pincio, il Galoppatoio e la Casa del Cinema, dove sono stati organizzati oltre 600 eventi gratuiti: lezioni, incontri, laboratori ludici per bambini, dibattiti sui temi della sostenibilità ambientale, sociale e dell'innovazione, presentazioni di libri, proiezioni, giochi, dimostrazioni e pratiche sportive, spettacoli, esibizioni musicali ed artistiche.

Dopo 54 anni da quando fu istituita è, ancora una volta, la Giornata della Terra. Sicuramente è aumentata la sensibilità rispetto ai problemi del pianeta, ma aldilà degli allarmi lanciati dagli ecologisti, permangono interessi che spingono in direzione opposta. Servono risultati: distruzione degli ecosistemi, inquinamento di aria, acqua e suolo, esaurimento delle risorse non rinnovabili incombono sulla salute della Terra e il tempo per riparare i danni si restringe sempre più.

Ogni anno le Nazioni Unite celebrano l’Earth Day per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra, la Giornata è divenuta un avvenimento educativo ed informativo a livello mondiale. Gli ecologisti lo colgono come momento per evidenziare le problematiche del pianeta: inquinamento di aria, acqua e suolo, distruzione di interi ecosistemi, esaurimento delle risorse non rinnovabili, migliaia di piante e specie animali che si estinguono.

È ormai evidente che le attività dell'uomo si ripercuotono negativamente sull’equilibrio del pianeta e serve mettere urgentemente in pratica le molteplici iniziative prospettate per eliminare gli effetti negativi. Le soluzioni riguardano in special modo riciclo dei materiali, conservazione delle risorse naturali come petrolio e gas fossili, divieto di utilizzare prodotti chimici dannosi, cessazione della distruzione di habitat fondamentali come i boschi umidi e la protezione delle specie minacciate.

“Tutte le persone, a prescindere dall'etnia, dal sesso, dal proprio reddito o provenienza geografica, hanno il diritto ad un ambiente sano, equilibrato e sostenibile”. È l’emblematica dichiarazione del senatore statunitense Gaylord Nelson nel 1969, promotore della creazione di una giornata dedicata alla Terra, a cui seguì la decisione delle Nazioni Unite di istituzionalizzarne la celebrazione il 22 aprile, ogni anno il 22 aprile, un mese e due giorni dopo l'equinozio di primavera.

Dopo le prime discussioni, che risalgono al lontano 1962, la proposta dell'Earth Day fu avanzata nel 1969 a seguito del disastro ambientale causato dalla fuoriuscita di petrolio dal pozzo della Union Oil al largo di Santa Barbara, in California, a seguito del quale il senatore Nelson decise fosse giunto il momento di portare le questioni ambientali all'attenzione dell'opinione pubblica e del mondo politico. 

 

Ludovico Tallarita

Articoli correlati

Chi siamo

Il Corriere della Aziende è un giornale focalizzato sul mondo aziendale con articoli, studi e aggiornamenti sulle realtà produttive italiane ed estere. Iniziative, prodotti, bilanci, statistiche, tutto quello che è utile per conoscere un’azienda e i suoi prodotti, essere aggiornati su progetti e iniziative, osservare l’andamento produttivo e capire il bilancio con notizie e inchieste realizzate dalla nostra redazione o ricevute dalle stesse aziende. Il giornale per le aziende dalle aziende.